Passa ai contenuti principali

Rodocrosite: proprietà e usi in cristalloterapia

La rodocrosite fa parte del gruppo della calcite. E’ un carbonato color lampone molto comune. Si forma all’interno dei giacimenti di solfuri, purché sia presente il manganese. In cristalloterapia è considerata una delle pietre più potenti quando si tratta di promuovere l’amore. La sua energia è tenera, conforta e lenisce l’animo scosso. Le sue vibrazioni sono di pace e guarigione.

E’ una pietra davvero molto delicata, che si sfalda facilmente. Alcune volte sono presenti delle striature bianche o più chiare rispetto al resto della pietra. Questo minerale è stato scoperto nel tredicesimo secolo in alcune miniere d’argento precolombiane, quando era l’Impero Inca.
Credevano che si trattasse del sangue solidificato delle regine e dei re ancestrali. Le miniere vennero abbandonate con il declino dell’impero e riprese in mano settecento anni dopo.
Il nome rodocrosite è stato coniato nel 1813 da Johann Hausmann ma, quando nel 1939 Franz Mansefeld scoprì la miniera degli inca e con lei una tomba con dentro vari gioielli funerari, ecco che nacque anche la specie di rodocrosite famosa come Inca Rose. Pensate che una leggenda andina vuole che, proprio nella profondità delle loro montagne, vi sia questa pietra grande e a forma di cuore. Ritengono che sia il cuore di Madre Terra e che questo batta solo una volta ogni due secoli.

A chi è rivolta la rodocrosite?

La rodocrosite è rivolta a tutte le persone che devono, prima di amare gli altri, imparare ad amare se stessi. Porta alla emarginazione delle vecchie ferite, al superamento dei vecchi traumi e dei sentimenti che sono stati repressi. E’ perfetta per chi deve imparare a riconoscere dove si trova il proprio dolore, così da comprenderlo, superarlo e lasciarlo andare. Aiuta anche a individuare quelli che sono modelli distruttivi per la propria crescita. Questa pietra è affine alle persone nate sotto il segno dello scorpione.

Benefici della rodocrosite

Abbiamo visto che la rodocrosite è una pietra adatta a promuovere l’amore incondizionato, a far riemergere i problemi per risolverli una volta per tutti. Insegna ad amare se stessi per riuscire poi ad amare pienamente il prossimo.

Corpo

Essendo la rodocrosite particolarmente ricca di manganese, si pensa che questa pietra possa essere alleata preziosa per il benessere delle ossa e anche per la loro crescita. Viene usata anche per aiutare ad assimilare meglio i minerali. E’ vista come protettrice del cuore, della sua frequenza, della circolazione e molto altro. In molti credono che possa supportare il processo di correzione degli squilibri della ghiandola tiroidea e di alleviare i problemi respiratori come l’asma.
Quando viene usato come elisir invece, aiuta per i problemi di stomaco e di digestione. Rafforza le pareti dell’intestino. E’ utile anche per superare quei disturbi che nascono dalla somatizzazione di pensieri ed emozioni negative.
Una rodocrosite può rafforzare il potere di diverse creme preparate appositamente per l’herpes zoster, l’orticaria ed altri problemi della pelle.

Mente

La rodocrosite viene usata molto per la sfera mentale ed emotiva. Aiuta ad approfondire le vecchie ferite così da superarle. Permette di affrontare la verità senza cercare più scuse per difendersi o difendere le persone alle quali si vuole bene. Ciò però non porta al rancore, ma alla semplice consapevolezza. Grazie a lei possiamo identificare i modelli negativi della nostra vita, portandoci al rinnovamento. E’ adatta se ad esempio dobbiamo guarire qualche ferita che riguarda l’infanzia oppure l’essere stato abbandonato (anche solo a livello mentale).

Spirito
  • Migliora la sintonizzazione con il proprio sé superiore. Permette di espandere la coscienza e la consapevolezza, rendendo il nostro corpo una manifestazione fisica di essa.
  • Ci aiuta a trovare il collegamento con il Divino Femminile, in qualsiasi sua forma appartenente a qualsiasi religione. Può essere Iside, Maria, Artemide etc.
  • Usandola durante le pratiche di connessione, mette in contatto con i regni spirituali, rendendo più potente anche la consapevolezza dello scopo karmico.
Rodocrosite e chakra

Come tutte le pietre rosa, lavora in particolar modo sul chakra del cuore. La rodocrosite però ha un grande effetto anche sul chakra del plesso solare. Quando viene utilizzato su questo centro energetico, insegna a rielaborare le questioni irrisolte e superarle.
In quanto emanatore di vibrazioni positive e pure, riesce a liberare un po’ tutti i centri energetici dai blocchi, allineando le energie di quelli superiori a quelli inferiori.

Le vibrazioni cromatiche della rodocrosite

A livello cromatico questa pietra ci aiuta a trovare la calma quando dentro di noi alberga il risentimento e la rabbia. Quando non troviamo la giusta pace per riflettere o per instaurare nuove relazioni a causa di vecchie ferite. Aumenta il nostro amor proprio, la nostra sicurezza ma anche la nostra sensualità.

Come si usa la rodocrosite?

La rodocrosite può essere semplicemente indossata come anello, bracciale, ciondolo. In ogni caso dona allegria e dinamicità. Rende la mente più vivace e creativa. I sentimenti molto più aperti. Aumenta anche la sessualità.
Si può indossare per chiamare amore nella vita. Viene usato anche per instaurare un collegamento con una persona che non è più in questo mondo terreno. Permette di superare anche il lutto di un animale domestico.
Possiamo usarla per guarire le piante, sempliciemente posizionando una rodocrosite vicino a lei. Un bambino con una rodocrosite in tasca invece, riesce a superare meglio il “trauma” di un cambio di scuola, il passaggio dall’asilo alle elementari etc.
Può essere usata anche in meditazione. Permette di espandere la coscienza. Basta tenerla tra le mani durante la pratica oppure molto vicina a noi. E’ utile quando cercate chiarezza.
E’ considerato poi un talismano per l’avventuriero, il vagabondo e l’esploratore. Ma anche per il ricercatore. Nel feng shui va posizionata nella zona sud-ovest di una stanza. Promuove la maternità, l’amore e il romanticismo.

Per purificarla invece, basta tenerla in una ciotola d’acqua per alcune ore. Potete caricarla invece con le energie dirette della luna visto il suo elevato collegamento con l’energia femminile. Può andar bene comunque anche quella indiretta del sole.



Commenti

Post popolari in questo blog

La sindrome del cane nero è una patologia che non colpisce i cani, ma bensì gli umani.

Questa malattia ha come effetto quello di guardare i cani neri in modo diverso. Se ritrovate il vostro pensiero in almeno una delle frasi seguenti, siete affetti da questa grave malattia.

I cani neri sono più pericolosiI cani neri fanno pauraI cani neri hanno più probabilità di mordereI cani neri hanno la tendenza ad essere più aggressivi

Vi rendete conto dell’assurdità di queste affermazioni?  Eppure molta, troppa gente condivide almeno una delle frasi precedenti.
RAZZISMO VERSO IL CANE NERO Fenomeno diverso da quello del cane razzista, è il razzismo degli umani nei confronti dei cani neri. Che ci crediate o no, quando porto fuori Nerone (il mio canone nero coraggioso) la gente lo guarda con sospetto e mi dice se è buono o meno. Riprendono solo a respirare quando gli dico che ha paura e che non è un pericolo. 

Pensare che il colore del pelo possa influenzare il carattere di un cane equivale a pensare che la Regina Elisabetta dorma sotto i ponti. E’ assurdo. Non c’è nessun collegamento logi…

Il Rescue Remedy è il rimedio di Bach più conosciuto.

Così come suggerisce il nome,viene utilizzato nei casi di emergenza, ovvero quando accade qualcosa di particolarmente devastante per noi, i nostri cari o i nostri animali, come ad esempio:incidente;lutto improvvisostress perpetuato nel tempoaggressionepaura La somministrazione consiste in 4 gocce ogni 15 minuti finchè non cominciamo a calmarci, da prendere direttamente in bocca o in una bevanda. Il Rescue Remedy è molto utile per i nostri animali nel periodo di Capodanno, quando i fuochi d’artificio li terrorizzano, aiutando a non cedere al panico. In questo caso è ottimo partire in anticipo preparando una boccetta contagocce da 30 ml con acqua e 4 gocce di Rescue Remedy e somministrare 4 gocce 4 volte al giorno già una ventina di giorni prima e concludere la somministrazione intorno alla prima settimana di gennaio. Durante il periodo di festeggiamento intenso, aumentare la frequenza delle somministrazioni. La Nelsons Homeopathic Pharmacy ha creato un Rescue Remedy specifico per gli anim…

Anche i cani sognano!

Anche il cane sogna: proprio come noi quando ci addormentiamo e la nostra mente è libera di vagare, per il nostro amico la risposta onirica è simile. Uomo e cane, vivendo a stretto contatto, spesso spartiscono abitudini, gusti e ritmi. In particolare la routine quotidiana di veglia e di sonno, molto evidente nei cani che vivono in casa. Il nostro amico Fido ha imparato ad adeguarsi ai nostri ritmi e, a dispetto della nomea che lo vorrebbe vigile e attento, spesso lo si può ritrovare acciambellato nella cuccia o sul divano. Quello che incuriosisce è come le reazioni tra uomo e cane siano molto simili, in particolare nei confronti del sonno. Il cane affronta una fase di preparazione al riposo che assomiglia a un rituale, che consiste nella ricerca del luogo e della posa più comoda. Secondo alcuni studi sia cane che gatto durante il riposo possono affrontare due fasi diverse: il sonno a onde lente (NRem) e il sonno paradosso(Rem). Proprio come per l’uomo, nella prima fase il cane passa d…